Castel San Pietro (Bo). Danilo Rea, Vanessa Gravina & Stefano Giavazzi e l’Ensemble Duomo sono i protagonisti della II edizione di Erf@Cassero Musica in programma dal 30 ottobre 2019 al 7 febbraio 2020. La stagione concertistica 2019/20 si svolgerà, come per l’anno passato, tutta al Teatro Comunale della città delle terme, con tre eventi prestigiosi organizzati da Emilia Romagna Festival in collaborazione con il Comune di Castel San Pietro Terme.

Si parte mercoledì 30 ottobre, al Teatro Cassero, con uno dei più grandi pianisti jazz italiani, Danilo Rea, che eseguirà con il suo personalissimo stile un “Tributo a De André” dalle atmosfere così evocative che rimarranno impresse nelle orecchie degli ascoltatori. Danilo Rea, audace improvvisatore dalla spiccata sensibilità melodica, romano nella cultura e nella musica, proprio a Roma deve il suo stile inconfondibile, nato dai vecchi vinili di Modugno ed evolutosi fino al diploma al Conservatorio di Santa Cecilia. Influenzato da studi classici, rock e pop, l’eclettico jazz di Danilo Rea è inconfondibile, e rimane sempre distillato in due ingredienti fondamentali: l’amore per la melodia e l’improvvisazione. Dopo aver collaborato, nel corso della sua carriera, tra gli altri, con Mina, Gino Paoli, Domenico Modugno e artisti jazz del calibro di Chet Baker e Aldo Romano, in questo spettacolo Danilo Rea incontra il cantautore genovese in un repertorio denso di rimandi e sonorità evocative.

Il progetto, nato come disco per la prestigiosa etichetta tedesca Act nel 2010, con il titolo “A Tribute to Fabrizio De André”, ha già percorso migliaia di chilometri e sedotto platee italiane ed europee, portando brani come Bocca di Rosa e La Canzone di Marinella nel vasto mondo delle reinterpretazioni jazz. Nel corso del tempo e delle esibizioni, il concerto ha progressivamente rinforzato le trame del racconto musicale, equilibrando i brani che lo compongono, rigorosamente al piano solo, affinandone ogni passaggio.