Imola. Basta col buttare a terra i mozziconi di sigaretta. Una campagna che l’Amministrazione comunale vuole portare avanti soprattutto con la prevenzione e, successivamente, anche con delle sanzioni. Se poi si coinvolge l’artista “Fungo”, al secolo Andrea Pelliconi, l’effetto simpatia è assicurato.

La sindaca Manuela Sangiorgi ha sottolineato che “i mozziconi di sigaretta hanno un effetto nocivo non solo sulla salute, ma pure sull’ambiente e sulla natura visto che ci vogliono dai 5 ai 12 anni per smaltirli. Ecco perché stiamo intraprendendo una campagna informativa simpatica cercando di coinvolgere tutta la città”.

L’assessore all’Ambiente Andrea Longhi ha detto che “da verifiche fatte, i mozziconi vengono lasciati a terra soprattutto nei luoghi dove non ci sono i portacenere. Ecco il motivo per cui abbiamo dato disposizione a Hera di acquistarne 25 al mese fino a quando ce ne sarà bisogno. Li installeremo nei posti più frequentati. Poi, sempre in collaborazione con Hera, abbiamo prodotto 8000 cartoline per farle distribuire dai volontari civici e dei manifesti che saranno visibili negli uffici pubblici del Comune e dell’Ausl oltre ai tabaccai che vorranno esporli”.

E cosa c’entra il “Fungo”? Ha inventato e disegnato un logo, un pesciolino con un mozzicone in bocca, che verrà messo al centro di magliette da distribuire con attorno la scritta “Qui comincia il mare” (quest’ultima è un’idea di Longhi) perché spesso la gente butta i mozziconi nei tombini dove passa l’acqua che poi, attraverso una lunga serie di passaggi, arriva al mare. Il logo del pesciolino sarà disegnato pure sull’asfalto vicino ai tombini.

Per la Pm, Stefano Bolognesi ha ricordato che “esiste un decreto legislativo che prevede una sanzione da 30 a 150 euro per chi butta i mozziconi per strada, pure il codice della strada punisce chi getta fuori da un veicolo qualsiasi cosa con altre sanzioni da 26 a 102 euro e infine nel regolamento comunale c’è una multa da 52 a 312 euro per chi mette oggetti fuori dai contenitori appositi”.

(m.m.)