Bologna. Fra i ristoranti premiati nell’appuntamento fisso e molto atteso da parte degli addetti del settore Ho.Re.Ca, la cerimonia di premiazione di “Carta Canta”, nel corso dell’ultima giornata di Enologica a Bologna per le migliori carte dei vini nella regione Emilia Romagna ce ne sono due imolesi. Ecco l’elenco e le motivazioni.

Miglior Carta Ristorante. Vincitori: Hostaria 900 di Imola, motivazione: per l’ampiezza dell’offerta e la rappresentazione in carta dell’intera regione, ottima leggibilità, facilità di comprensione ed equilibrio estetico- contenutistico; Nuova Roma di Sasso Marconi (BO), motivazione: buona offerta e rappresentatività della regione, con un leggero sbilanciamento sulla Romagna, ottima rappresentazione estetica e contenutistica; Osteria del Vicolo Nuovo da Ambra e Rosa di Imola, motivazione: bella carta, curata, rappresentativa dell’Italia con ampio spazio alla regione Emilia-Romagna; Ristorante Badessa di Casalgrande (RE), motivazione: una bella carta, equilibrata, chiara e leggibile, con proposte che si intonano al menù; Ristorante Petito di Forlì, motivazione: carta dei vini incentrata sul territorio, soprattutto per quanto riguarda i rossi; Ristorante Sotto l’Arco di Bologna, motivazione: carta dei vini estremamente curata (da Maître e Sommelier Giuseppe Sportell, più volte eletto Miglior Maître d’Italia) con buona proposta reginale, per rendere la cena perfetta; Osteria dei Frati di Roncofreddo (FC), motivazione: bella carta dei vini molto ampia (più di 300 etichette) con bella selezione regionale; Opera02 di Levizzano Rangone di Castelvetro (MO), motivazione: una carta curata che denota passione e curiosità, con una sezione regionale discreta nei numeri, alta in qualità, frutto della selezione dei sommelier Claudia Caselgrandi e Paolo Sala; e ancora Ristorante Les Caves di Sala Braganza (PR), vincitore anche per la Miglior carta dei vini in assoluto.