Riceviamo e pubblichiamo

Era il 2013 quando il consiglio comunale imolese approvava il Regolamento del Verde inserendolo nel Rue e affidava i compiti gestionali alla sua neonata società partecipata BeniComuni srl.
Quel regolamento dopo alcuni anni fu revisionato, in particolare per quanto riguarda le procedure, mantenendone comunque il merito fondante; nel mentre BeniComuni veniva assorbita da Area Blu spa, pur mantenendo analoghe funzioni. Il Regolamento Imolese fu anche adottato da alcuni altri Comuni del Circondario, forse a dimostrarne il suo valore tecnico.
Ma anche in questo caso vale il detto “… tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare…”.
Raggiungendo la piazza di San Prospero, da alcuni giorni, ci appare una immagine sconcertante;
parte dei platani della piazza/giardino sono stati brutalmente capitozzati, senza alcuna ragione tecnica e soprattutto in completa violazione dei principi e delle norme in vigore, previsti nel suddetto Regolamento del Verde.
Oltre a non comprendere alcuna possibile ragione che possa giustificare un lavoro così privo di senso tecnico ed economico, non si comprende nemmeno se ciò che è avvenuto sia il frutto di una “pesantemente maldestra” esecuzione da parte di qualche ditta appaltatrice, evidentemente non alla altezza del compito assegnato, o di un preciso ordine di lavoro emesso dagli uffici competenti di Area Blu.
In entrambi i casi ci pare gravissimo. Oltre all’evidente e irrimediabile danno arrecato
al patrimonio arboreo pubblico comunale, per il quale auspichiamo che almeno in Comune qualcuno attivi fin da ora tutte le procedure sanzionatorie e di richiesta danni, come previste in questi casi,
gradiremmo che l’Ufficio Verde di Area Blu spiegasse pubblicamente a tutti noi cittadini cosa è successo, chi sono i responsabili, a quanto  il danno oggettivo.
 … restiamo in attesa con interesse
(Un gruppo di cittadini)