Imola. “Poveri di cosa?” è il titolo del seminario pubblico che si terrà giovedì 24 ottobre, dalle ore ore 8.45 alle 13, nella sala Bcc Città & Cultura (via Emilia, 210 / A) a Imola, nell’ambito della rassegna “Oltre la siepe”, iniziative e incontri sul diritto alla salute mentale.

La giornata propone una riflessione sull’idea di povertà che abbiamo generato: veicolo di sentimenti di paura e vergogna. Nella nostra società, in cui spesso la costruzione dell’identità personale si fonda sulla capacità di consumare, chi ne è ostacolato rischia di rimanere ai margini e, vivendosi come scarto e rifiuto, può sperimentare una drammatica condizione di disagio psico – sociale. Provare a rileggere la povertà non come destino dal quale non si possa fuggire, ma come occasione che metta in evidenza le criticità del paradigma uomo/consumo/rifiuto, potrebbe aiutarci a delineare un atteggiamento nuovo nel nostro rapporto con gli altri e con l’ambiente, al servizio di una comunità solidale e inclusiva che vive, cresce e si nutre del sapere di tutti. Intervengono: Giuseppe Scandurra, Professore di antropologia culturale e della comunicazione dell’Università di Ferrara; Michele Ribolsi e Alberto Siracusano, autori di “La povertà vitale. Disuguaglianze e salute mentale”; Giampiero Griffo, Cooordinatore Nazionale Osservatorio Disabili.

A seguire, in una tavola rotonda, moderata da Valerio Zanotti, direttore di leggilanotizia.it, confronto tra chi, attraverso pratiche e saperi, ha trasformato “lo scarto” e “il fallimento” in opportunità e valori: le attiviste e gli attivisti dello Sportello Antisfratto di Imola, Wladimir Fezza di Scacco Matto di Ferrara, Roberto Guglielmi insegnante del liceo Laura Bassi di Bologna, gli esperti di Montecatone rehabilitation institute Spa, i piccoli produttori del progetto CambiaVento.

Saluti istituzionali iniziali con Claudio Frati, assessore al Welfare di Imola; Fabrizia Fiumi, presidente del Comitato di Imola della Croce rossa italiana.

Iniziativa a cura di: associazione “E Pas e temp” – Odv, Montecatone Rehabilitation Institute Spa, Dsm/ Dp Ausl Imola nell’ambito del Progetto “Nutrire il corpo, nobilitare la persona” finanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali di cui agli artt. 72 e 73 del D.L.gs. 117/2017. Il capofila del progetto è Croce rossa italiana Comitato di Imola, il progetto è svolto in collaborazione con VolaBO, A.S.Vo, O.D.V.