Il dottor Rodolfo Ferrari

Imola. Rodolfo Ferrari, 48 anni, reggiano di nascita bolognese di adozione con nonno imolese, sarà il nuovo direttore della Uoc di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza dell’Ausl.

Si è conclusa quindi la procedura interna attivata il 29 marzo scorso per individuare il dirigente medico a cui attribuire l’incarico. Il direttore generale dell’Ausl, Andrea Rossi, ha  firmato la delibera di nomina, che sancisce l’avvio dell’incarico a partire dal 4 novembre.

Laureatosi nel 1998 in Medicina e Chirurgia col massimo dei voti all’Università di Bologna, vince una borsa di studio alla Scuola di Specializzazione in Medicina Interna sempre all’Alma Mater. La sua prima esperienza lavorativa è a gennaio 2004 nella sua Reggio Emilia presso l’Unità Operativa di Geriatria dell’Arcispedale Santa Maria Nuova. Rimarrà solo pochi mesi, infatti a marzo entra a far parte del’Unità Operativa Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza dell’ospedale di Faenza, con attività anche nell’ambito del servizio di emergenza territoriale 118 dell’Ausl di Ravenna. Esperienza che si conclude nel settembre del 2007 quando si trasferisce alla Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso del Sant’Orsola. Al Policlinico bolognese costruisce la sua crescita professionale, l’esperienza e la sua formazione: 12 anni intensi dove assume anche l’incarico professionale di alta specializzazione “Organizzazione e gestione di eventi di massa e delle catastrofi”. Oltre ad essere membro del Consiglio della Faculty per la Società Italiana Medicina d’Emergenza (S.I.M.E.U.) e dell’European Society for Emergency Medicine (EuSEM).

“Sono molto onorato e felice dell’incarico che mi viene affidato – dichiara il dottor Ferrari – . Sono perfettamente consapevole dell’eredità di cui mi faccio carico e che intendo portare avanti nel segno della continuità. Metterò a disposizione tutte le mie conoscenze maturate in questi anni per dirigere il servizio nel migliore dei modi”.

“Ringraziamo il dottor Ferrari per avere accettato questo incarico, sposando appieno gli obiettivi della nostra Ausl – ha dichiarato il direttore generale Rossi – Siamo certi che saprà portare avanti eccellentemente il difficile compito assegnatogli. Le sue competenze e la sua consolidata esperienza nel campo dell’emergenza – urgenza, nonostante la giovane età, rappresentano per noi un vero e proprio arricchimento, in un settore particolarmente strategico per l’intera organizzazione. A lui gli auguri di buon lavoro di tutta l’azienda”.