Imola. Qual è stata e quale è l’influenza delle Fondazioni bancarie sui propri territori di radicamento? Quali le linee di interesse e di sviluppo? “Fondazioni e Territori. L’esperienza imolese” è da intendere come una occasione per ricordare e sottolineare il ruolo svolto dalle Fondazioni bancarie sui propri territori. Un ruolo che, seppure ancora spesso confuso con l’attività bancaria delle origini, è cresciuto e maturato in questi anni trovando una collocazione importante nelle società di riferimento.

E’ questa “L’esperienza imolese” di cui si parlerà all’incontro di Palazzo Sersanti in programma il 4 novembre, ore 17.30 nella sala Grande del Circolo Sersanti in piazza Matteotti. Ne verranno sottolineati quegli ambiti – sociale, sanitario, culturale, educativo – in cui più forte resta l’impegno della Fondazione cittadina dopo oltre 25 anni di attività.

A discuterne in pubblico saranno Giovanni Mosciatti, vescovo di Imola, Francesco Ubertini, Magnifico Rettore dell’Università di Bologna e Francesco Profumo presidente Acri. Introdurrà la conversazione Fabio Bacchilega, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola. La sindaca Manuela Sangiorgi porterà un saluto.