Imola. La discarica di Imola rimane – almeno sulla carta – nella programmazione degli investimenti di Con.Ami. Il Consorzio di via Mentana che, non più tardi del luglio scorso aveva preso atto della delibera del Consiglio comunale di revoca del parere favorevole all’ampliamento, lascia 12 milioni di euro nel piano degli investimenti.

La storia è nota. L’amministrazione di Daniele Manca nel luglio del 2017 aveva dato il via libera al progetto ed attestato il pubblico interesse all’opera. Pubblico interesse che, nei fatti, e negli atti ufficiali – oltre che dalla giustizia amministrativa – era stato revocato dall’amministrazione della sindaca Manuela Sangiorgi.

Piano investimenti (stralcio) Con.Ami 2020

Fa pensare che nell’aggiornamento del piano degli investimenti in approvazione sia stata mantenuta una voce di quella portata e, soprattutto, per un progetto che è stato definitivamente cassato, dalla magistratura prima e dalla politica poi.

Il testo della delibera, non ancora approvata dal Consorzio, non aiuta a chiarirsi le idee. Non si legge nel testo, com’era prevedibile, che il progetto discarica Tre Monti viene abbandonato, come sarebbe stato logico aspettarsi. Anzi, nulla si specifica lasciando di fatto sospesa una vicenda che la città dava ormai per morta e – siamo in tema di rifiuti – sepolta.

Bisognerà forse attendere tutti i 30 giorni a disposizione dei comuni consorziati per conoscere il parere – non ancora espresso – sull’aggiornamento del piano degli investimenti licenziato dal consiglio di amministrazione? Cosa ne pensa l’amministrazione Sangiorgi, ancorché dimissionaria, di questa inconsueta (?) previsione di spesa di 12 milioni per una discarica chiusa da 2 anni anche grazie all’attività della sua maggioranza consiliare?

A pensar male si fa di certo peccato (cit.) ma molto spesso ci si azzecca. Non è che caduta l’amministrazione Sangiorgi – che guarda caso terminerà il suo mandato, salvo ripensamenti, prima del termine ultimo di espressione dei comuni del consorzio – si torni a parlare di discarica, ampliamento e rifiuti da seppellire?

(Verner Moreno)