Bologna. Fondazione Duemila promuove l’iniziativa: “1989. Cade il muro cambia il mondo”, martedì 12 novembre 2019, alle ore 17.30 in Salaborsa (auditorium Enzo Biagi), Piazza del Nettuno 3.

A trent’anni dalla “svolta della Bolognina”, Achille Occhetto, ultimo segretario del Pci torna a Bologna per raccontare quella che fu una giornata storica e presentare il volume “Il crollo del muro e la svolta della Bolognina” (edizione Sellerio). Con gli interventi di: Piero Fassino, Claudia Mancina, (onorevole e docente universitario), Romano Prodi, Mario Ricciardi (direttore rivista “il Mulino”) e   Nicola Zingaretti, segretario del Partito democratico. Introduce: Luigi Tosiani, segretario del Pd di Bologna.

Nel libretto che verrà proposto agli intervenuti (ad offerta libera), l’analisi di Occhetto, il suo resoconto, il suo ricordo personale, non sono solo asettici rapporti storici o cronache giornalistiche: al contrario, sono il distillato teorico, pratico e sentimentale della passione di una vita e, in quanto tali, contengono una forza di verità e una indicazione di direzione per tutta la sinistra democratica.

(Foto di libere_menti photo)