Imola. La direzione generale dell’Ausl esprime piena solidarietà alla Cgil e alle sue Rsu a seguito dei danneggiamenti alla cartellonistica riportati nella bacheca dell’ospedale Vecchio, ad opera di ignoti.

“Si tratta di un atto vile, perché nascosto dietro l’anonimato, in chiaro stile intimidatorio, contro chi svolge in totale trasparenza, una preziosa azione di difesa dei diritti dei lavoratori, con una dialettica talor anche aspra, ma sempre corretta, con la direzione aziendale – spiega l’Ausl -. È un segnale inquietante, che colpisce tutti e non solo la Cgil, che alimenta un clima di tensione ed insicurezza e che condanniamo senza riserva. Abbiamo deciso di sporgere (congiuntamente) denuncia, alle forze dell’ordine, per risalire agli autori e per ristabilire fiducia e serenità nei lavoratori e nei loro rappresentanti. Ci rivolgiamo anche ai nostri dipendenti, chiedendogli di non abbassare mai la guardia e di prestare la massima attenzione, denunciando senza indugi ogni atto di questo tipo. Questo è il modo migliore per isolare questi fatti, per rafforzare le ragioni del nostro operato e per far sì che queste minacce non spaventino e non facciano recedere alcunché”.