Castel San Pietro Terme. Un’altra tegola si abbatte sul futuro della Bio-On. Sospensione dei pagamenti degli stipendi ai dipendenti e sospensione dei pagamenti nei confronti dei fornitori. Stessa sorte per gli istituti di credito. Atto che segue le dimissioni del fondatore e presidente Marco Astorri che hanno portato l’azienda castellana in amministrazione giudiziaria.

Il fondatore di Bio-On Marco Astorri

La nota, pubblicata ieri sul sito di Bio-On, riporta che “l’Amministratore giudiziario di Bio-on S.p.a. (Professor Luca Mandrioli, ndr) comunica di aver partecipato nella giornata di venerdì 8 novembre u.s. all’incontro convocato dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito delle attività del Tavolo metropolitano di salvaguardia del patrimonio produttivo dell’azienda dando atto che sono stati avviati gli accertamenti per verificare se sussistono possibili prospettive di continuità aziendale. L’Amministratore giudiziario comunica altresì che, in attesa di aver concluso tutti i necessari e dovuti approfondimenti, verrà sospeso qualunque tipo di pagamento e quindi, a titolo esemplificativo, i pagamenti dovuti nei confronti di dipendenti, fornitori ed istituti di credito”.

(v.m.)