Imola. Per salvare il suo cane che era caduto nelle acque del fiume Santerno, ha rischiato parecchio. L’episodio è avvenuto verso le 9 del 20 novembre quando in via Graziadei, nella zona vicina ai camper, un cane di grossa stazza che non era al guinzaglio è volato in acqua. Il padrone, un signore sulla settantina, si è buttato nel Santerno per salvarlo e lo ha preso con un braccio, ma il livello del fiume era abbastanza alto e così non ha potuto far altro che attaccarsi a un alberello per rimanere in equilibrio.

Fortunatamente, nella zona, passavano diverse persone che hanno avvertito i vigili del fuoco, intervenuti prontamente. Visto che l’argine del fiume era più alto di circa tre metri rispetto all’acqua, c’è stato qualche problema in più del previsto. I pompieri prima hanno tratto in salvo il cane, poi hanno imbracato l’uomo con un “triangolo per l’evacuazione” e lo hanno tirato su. Tutto è bene quel che finisce bene.