Dozza (BO). “Rapporti di buon vicinato” è un progetto promosso dall’associazione Anteas Imola e costruito con la Asd “Polisportiva Toscanella”, l’associazione “Anziani impegno sociale” “G.Rambaldi”, la Caritas rarrocchiale di Toscanella, la Medicina di gruppo Toscanella Dozza, l’Asp (servizi sociali), la cooperativa sociale “il Solco Prossimo”, al quale ha aderito il Comune di Dozza. E’previsto anche il coinvolgimento della Consulta delle associazioni locale e la supervisione dell’Ufficio di supporto e di piano circondariale.
Questo progetto è candidato a un finanziamento regionale di cui alla DGR 689/2019, per prevenire e contrastare fenomeni di fragilità e di solitudini involontarie, stimolando il rafforzamento dei legami sociali in particolare nella popolazione over 65.

“Si tratta di una novità importante per il nostro territorio” afferma il vicesindaco di Dozza Giuseppe Moscatello “ ed è innanzitutto l’occasione per fare una mappatura di bisogni difficili da cogliere attraverso i canali istituzionali; anche da questo è maturata la decisione di creare sia l’iter che le azioni progettuali pure attraverso le “antenne di comunità”, ovvero soggetti ed associazioni cardine del territorio. Quindi è un percorso di coinvolgimento attivo e partecipato, sia per come è stato costruito che per come si rivolge alle persone: l’obiettivo è migliorare la qualità dei rapporti tra i cittadini, e creare legami e relazioni. Per informare i cittadini interessati è stata loro inviata un’apposita comunicazione. A partire da oggi alcune persone, formate e munite di apposito tesserino identificativo, si recheranno nelle zone campione scelte, per un primo approccio e la compilazione di un questionario. Le risposte saranno utilizzate per programmare la creazione delle azioni che seguiranno. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questo progetto”.