Faenza. La vittoria al reality “Il più grande pasticcere” avvenuta nel 2015 è stata solo l’inizio di una serie di successi che hanno visto il Maestro pasticcere Sebastiano Caridi esserne il protagonista assoluto. Dopo l’apertura delle due pasticcerie (a Faenza nel 2016 e a Bologna lo scorso 23 ottobre) e tante altre soddisfazioni, tra cui quella di essere diventato Maestro Ampi nel 2018, lunedì 18 novembre è stata infatti presentata la settima edizione della guida “Pasticceri e Pasticcerie 2020”di Gambero Rosso che, oltre ad avere assegnato numerosi riconoscimenti al fine di premiare le pasticcerie e i prodotti migliori d’Italia secondo varie scale di punteggio, ha citato Sebastiano Caridi tra i primi classificati del premio delle “Migliori due torte” (che premia i locali che passano da 85 a 89 e da 54 a 60 punti ) con un totale di 87 punti complessivi.

Sebastiano Caridi

Un’altra riconferma per il pasticcere reggino (ma faentino ormai d’adozione) nel vedere il suo nome nella guida che raccoglie i nomi più prestigiosi dell’enogastronomia, dell’hospitality, della ristorazione e della pasticceria nazionale.

(Annalaura Matatia)