Bagnacavallo (RA). Si pensava a qualche mozzicone di sigaretta, ma qui parliamo di chilogrammi di rifiuto. Insomma si è scatenata la caccia alla cicca e la raccolta ha già dato i primi frutti. Ed l’iniziativa è finita anche sugli schermo del TG3 regionale con un servizio nella giornata del 21 novembre. Guarda il servizio >>>>

Intanto Domenico Errani, titolare della “Valle delle Albicocche” che ha lanciato il progetto “5 kg di prodotti per un pugno di mozziconi”, assieme all’associazione Cambiavento, ci racconta di un via vai presso al sua azienda con persone che arrivano con sacchetti, contenitori vari e anche bacinelle piene di cicche.

Tra i primi ad arrivare con il proprio “raccolto” Claudio Vecchi da San Giovanni in Persiceto: “Io e il mio cane, compagno di raccolta, Willy Wonka, operiamo da diversi anni, ne ho accumulati circa 10 kg. Faccio volontariato al Centro assistenza San Giovanni in Persiceto e pensavo di usare le cicche per fare beneficenza presso un’associazione che si occupa di distribuire pacchi alimentari per persone bisognose”. Detto e fatto, Claudio è arrivato con i suoi mozziconi e se ne è andato con diversi chilogrammi di prodotti da donare in beneficenza.

 

“Ora però vogliamo far fare un salto di qualità alla nostra Campagna – ci dice Errani -. C’ la possibilità di usare le sigarette per farne delle opere d’arte e questa è una strada che proveremo a percorrere. Poi vi è il rapporto avviato con l’iniziativa APRM ‘Adotta un Posacenere per Riciclare Mozziconi’ avviata dai tecnici di Tetra Engineering di Torino. La loro iniziativa ha come scopo principale la raccolta dei dannosissimi mozziconi di sigaretta (pensate servono almeno cinque anni per decomporsi), anche tramite l’installazione di un innovativo sistema di raccolta, ma soprattutto il riciclaggio degli stessi per trasformarli da un dannoso rifiuto indifferenziato ad una risorsa utile alla produzione industriale o per avere dell’ottimo concime per i nostri campi. La strada è aperta ora occorre avviare tutti i contatti, con la speranza che anche le istituzioni possano cogliere la balla la balzo e diventare parte integrante di questo progetto ambientale, sociale ed economico”.

Come fare per aderire alla campagna
Per aderire alla campagna scriveteci a info@lavalledellealbicocche.it. Una volta che avete raggiunto il peso dei mozziconi lo comunicate e la consegna con conseguente ritiro dei 5 kg di prodotti potrà avvenire il lunedì e giovedì a Imola, dalle 17.30 alle 18.30, presso la sede dell’associazione Primola, in via Lippi 2/C a Imola. Oppure tutti i giorni (previa accordo telefonico) direttamente in azienda in via Granaroli 8 a Bagnacavallo (RA). Per ulteriori informazioni tel. 334.1308514

Per ulteriori informazioni: www.lavalledellealbicocche.itinfo@lavalledellealbicocche.it

 

 

“La Valle delle Albicocche” è un’azienda agricola che si sviluppa tra la Valle del Santerno e la Bassa Romagna che opera per favorire un modo di consumare e produrre attento ai temi della salute, garantendo prodotti buoni, freschi, sani e di stagione. I terreni sono in via Granaroli 8 a Bagnacavallo (RA) e via Masolino a Casalfiumanese (BO).