Imola. E’ stato il suono della Banda musicale Città di Imola, poco dopo le 17 del 30 novembre, ad accendere le luci dell’albero di Natale di piazza Matteotti e le luminarie.

Ha così preso il via Imola a Natale 2019, la ricca agenda di eventi che animerà il clima di festa sotto l’orologio e in tutta la città, con mostre, mercatini, concerti, spettacoli, laboratori per i bambini e animazioni a tema natalizio.

“Il Natale è una festa molto attesa, nella quale si allestiscono presepi e alberi e si scambiano doni. E’ certamente la festa più sentita, carica di tradizioni e fascino. Ci si ritrova nella famiglia, si apprezzano e praticano i valori degli affetti, della concordia, della solidarietà” ha detto il Commissario al Comune Nicola Izzo, nel suo intervento prima dell’accensione delle luci, rivolgendosi alle tante famiglie presenti in piazza. Insieme a lui, sul palco, c’erano anche il vescovo Giovanni Mosciatti e i rappresentanti delle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato.

Il Commissario Izzo ha poi ringraziato “Monsignor Mosciatti, per il dono della sua presenza, che testimonia il significato del Natale nella tradizione cristiana e quanti a vario titolo hanno contribuito alla realizzazione dell’evento: operatori economici, associazioni, maestranze, rendendo possibile che anche quest’anno Imola accenda le sue festose luci”.

Infine, il Commissario Izzo ha formulato il proprio augurio alla città: “Che sia per tutti un percorso di luce, di serenità, di gioia e di cura degli affetti. A voi tutti un augurio sincero di Buon Natale”.

Prima dell’accensione delle luci, c’è stata la benedizione da parte del vescovo del presepe posto all’interno del  torrione di Porta Montanara, il cui allestimento è stato promosso dal Comune e realizzato dai “Volontari della cattedrale”. Il vescovo Mosciatti ha ringraziato il Commissario Izzo per essersi attivato per rendere possibile l’allestimento del presepe anche in piazza Matteotti.