Imola. Nell’ambito della rassegna di Oltre la Siepe: “Restiamo Umani – Riprendiamoci il diritto di essere fragili”, sabato 7 dicembre alle 20.30 al teatro Lolli in via Caterina Sforza va in scena “Il mio inferno”, testo e regia di Antonio Pastore, con Antonio Pastore, Barbara Errani, Cristina Carrisi, Eleonora Vacca, Francesca Mauri, Guquin Wu, Michela Fersurella, Stefania Balestra, Stefano Cortesi, Paolo Cupido, Direttori di scena: Paolo Cupido ed Eleonora Vacca. Lo spettacolo è a cura di Antonio Pastore in collaborazione con Associazione Art Lab.

Rinchiuso, dimenticato e lasciato solo dal mondo, il protagonista, diviso tra realtà e delirio, sarà coinvolto, suo malgrado, nella sua stessa festa di compleanno che gli regalerà un momento di “lucidità”. …

“Il mio inferno” racconta l’epilogo della vita di una persona che ha conosciuto, amato e odiato i suoi demoni interiori. Di una vita spesa nella paura di perdere la ragione. E di una scelta molto sofferta.

Liberamente ispirato dal testo di Dante, vogliamo raccontare l’inferno, inteso come ricovero, un muro di contenimento, un luogo senza vie di fuga. Un luogo che ti rinchiude in una sconfinata solitudine.

L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti che sono limitati, quindi si consiglia la prenotazione tramite sms o whattsapp al 3450654455, indicando il numero di posti ed il nome per la prenotazione.