Imola. “L’Arte per l’Arte” è la mostra benefica che si svolgerà sabato 7 e domenica 8 dicembre nella sala Gardi, all’interno del complesso conventuale dell’Osservanza. Tutto è nato da alcune generose donazioni ricevute dal Comitato RestaurOsservanza per mettere un altro tassello alla raccolta di fondi in atto da oltre due anni per il recupero del complesso.

Si tratta in particolare di una cinquantina di acquerelli (alcuni con cornice, alcuni senza) dell’artista Luciana Pifferi (donati nello stato di fatto dai due figli), di circa una quarantina di quadri di varia fattura e tecnica (donati dalle figlie di Gianfranco Gaddoni), di una trentina di ceramiche artistiche faentine dipinte a mano (donate dai fratelli Maiorana di Faenza).

A queste opere, si aggiunge infine la straordinaria donazione da parte dei figli di un quadro del pittore imolese Tonino Dal Re, un quadro raffigurante i famosi ciclisti che hanno costituito spesso il soggetto delle tele dell’artista.

Tutte le opere saranno esposte nel fine settimana, secondo questi orari: sabato 7 dicembre dalle 10 alle 19.30 e domenica 8 dalle 10 alle 21.30, lasciando dunque in questo caso la possibilità di una visita anche a chi partecipa all’ultima messa festiva delle 20 in programma nella chiesa parrocchiale.

Per chi lo vorrà, sarà possibile ottenere le opere esposte mediante una semplice donazione che contribuirà al finanziamento dei lavori di restauro dell’ex convento dell’Osservanza.

Per quanto riguarda l’opera di Tonino Dal Re, stante il valore artistico della stessa, le offerte saranno presentate in busta chiusa e sarà aggiudicata a chi mostrerà la maggiore sensibilità rispetto al sostenere le spese necessarie a ripristinare il convento.

Infine, ai visitatori sarà posto a disposizione un piacevole angolo dolcezza con tè, tisane e cioccolata in tazza.