Imola. Ci sarà anche il rintocco delle ore a scandire il ricco programma di iniziative previste per “Imola a Natale”. Da lunedì 9 dicembre, infatti, l’orologio del Comune tornerà a misurare il trascorrere del tempo, con i rintocchi ad ogni ora, dalle 8 alle 21, della campana “mezzana” posta in cima alla torre. Precisiamo che si va da un numero minimo di 1 rintocco, per indicare le tredici ed eventualmente l’una di notte, al massimo di 12, per indicare il mezzogiorno ed eventualmente la mezzanotte.

L’attivazione dei rintocchi si protrarrà, in fase sperimentale, per il periodo delle festività natalizie, al termine delle quali il Comune valuterà se proseguire e renderli permanenti nella suddetta fascia oraria.

Riattivato alle 14,52 di mercoledì 27 novembre scorso, l’orologio è stato predisposto per il passaggio automatico dall’ora solare a quella legale e viceversa e per la suoneria, impostata con la possibilità dei rintocchi ad ogni ora e ad ogni quarto d’ora (nelle ore notturne la suoneria può essere esclusa) ed in occasione delle sedute del consiglio comunale e di ricorrenze particolari.

Nella torre dell’orologio sono infatti posizionate tre distinte campane: la più piccola è quella per suonare il quarto d’ora, la “mezzana” scandisce le ore, mentre la campana più grande può essere utilizzata in occasione della convocazione del consiglio comunale e di altre ricorrenze particolari.

Nel frattempo, Hera Luce sta provvedendo a ripristinare l’illuminazione notturna dei quadranti dell’orologio, riallacciando il loro impianto a quello dell’illuminazione pubblica. Pertanto, l’accensione e lo spegnimento delle luci che illuminano i quadranti avverranno in contemporanea con l’attivazione dei lampioni lungo le strade cittadine.