Imola. Domenica 15 dicembre si svolgerà nel centro storico   “Accadde a Betlemme”, la XVIII edizione dell’ormai tradizionale rappresentazione della Natività ad opera delle scuole paritarie San Giovanni Bosco.

“Accadde a Betlemme è un regalo che le scuole paritarie San  Giovanni Bosco fanno alla città e ringrazio tutti i protagonisti per l’impegno che mettono in questa iniziativa che oramai è una vera tradizione” ha detto il Sub Commissario al Comune di Imola Sandra Pellegrino, nel portare il saluto del Comune alla  presentazione dell’iniziativa.

Gli alunni della Scuola dell’Infanzia, elementari e medie, in totale 514, gli insegnanti e i genitori delle scuole San Giovanni Bosco già da ottobre stanno lavorando per questo evento che quest’anno ha come sottotitolo: “Chi sei Tu e che cosa è l’uomo perché te ne ricordi, il figlio dell’uomo perché te ne curi?”

“Ogni anno viene scelto un titolo in base a temi di attualità. Quello scelto per questa edizione vuole porre l’attenzione su uno dei bisogni più grandi che avvertiamo oggi, cioè quello di riscoprire la dignità vera, profonda dell’uomo, perché indipendentemente dai risultati, siamo tutti importanti per chi ci ha creato, ovvero Dio”, ha spiegato Tearosa Tabanelli che è coordinatrice delle attività educative e didattiche e preside della scuola media.

Con il regista Vittorio Possenti, genitori e amici hanno collaborato per gli arrangiamenti musicali, i  costumi e l’allestimento. Questo rende evidente che “Accadde a Betlemme” è un gesto del popolo e della comunità che fa e sostiene la scuola.

La manifestazione prevede un momento iniziale nel Sagrato di San Cassiano alle 18.30 al termine della  messa celebrata dal vescovo Giovanni Mosciatti, dove avverrà la rappresentazione dell’Annunciazione.

Poi in corteo, percorrendo la via Emilia, tutti i protagonisti muoveranno lungo le strade del centro,  animando il cammino con canti, verso piazza Matteotti, dove a partire circa dalle 19 si svolgerà il  momento finale riguardante la nascita di Gesù, con tutti gli alunni sul palco costruito appositamente e la presenza di due attori che rappresenteranno Giuseppe e Maria con il Bambin Gesù.

Gli attori recitanti sul palco saranno una quindicina, alunni e alunne dalla quarta elementare alla terza media, mentre tutti gli altri costituiranno il coro. Verranno letti e recitati brani del Vangelo e saranno eseguiti vari canti tradizionali, da “Tu scendi dalle stelle” ad altri inglesi, francesi e africani.

Il Sub Commissario al Comune, dott.ssa Sandra Pellegrino porterà il saluto dell’Amministrazione  comunale, seguito dalla benedizione di monsignor Giovanni Mosciatti che parteciperà all’intera rappresentazione.

In caso di maltempo, l’evento di svolgerà alle 18.30 in San Cassiano.