L’assessora alle Politiche sociali Giulia Naldi

Castel San Pietro (Bo). Buone notizie per le famiglie che usufruiscono delle mense scolastiche del Comune nell’anno scolastico 2019-20. Sono in arrivo sconti sulle tariffe di questo servizio, grazie a un importante contributo regionale ottenuto dalla società pubblica Solaris per l’utilizzo di prodotti biologici nei menù delle mense scolastiche.

“Siamo lieti di poter applicare, grazie al contributo regionale, tale abbattimento e sconto della quota fissa prevista per il servizio mensa – afferma l’assessora alle Politiche educative e Welfare Giulia Naldi -. Anche in questo caso il criterio utilizzato è stato quello della proporzionalità a favore delle fasce più bisognose, in modo da rendere il servizio sempre più accessibile a tutti”.

L’Amministrazione comunale ha infatti stabilito di applicare gli sconti alle quote fisse mensili del servizio di mensa in base all’Isee: per coloro che hanno Isee fino a 11mila euro è previsto l’esonero dalla quota fissa per l’intero anno scolastico; mentre con Isee superiore a 11.001 sarà applicato uno sconto del 40% della quota fissa mensile fino ad aprile 2020. Lo sconto per il mese di maggio sarà definito dopo una verifica della somma utilizzata fino ad aprile, in modo da destinare alle famiglie l’intero contributo disponibile.

La quota fissa mensile è di 44 euro per chi è iscritto alla mensa cinque giorni alla settimana e ha Isee superiore a 11mila euro.

Il contributo che viene trasferito a Solaris dalla Regione proviene da un apposito fondo per le mense scolastiche bio, istituito per l’anno 2018 dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo di concerto con il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. La somma complessiva, da ripartire tra i Comuni di Castel San Pietro Terme ed Ozzano in base al numero dei pasti forniti, è di 286.662,64 euro, di cui una quota dell’80% spettante per i pasti e il 20% per attività di formazione e promozione.

Considerato che Solaris ha fornito 211.750 pasti per le scuole del Comune di Castel San Pietro Terme, sono disponibili 145.091,66 euro per ridurre i costi a carico delle famiglie beneficiarie del servizio e 36.272,91 euro per le attività di informazione e promozione del biologico nelle scuole.