Regalare un orologio è un gesto importante, di stima nei confronti della persona a cui lo doniamo e anche di buon augurio, per una vita di successo.
La scelta di un segnatempo, proprio per questi motivi, è tutt’altro che semplice e scontata, perché in commercio possiamo trovare moltissime varietà. Naturalmente c’è anche l’esigenza di andare incontro ai gusti e alle preferenze della persona che riceverà il nostro regalo. Inoltre è essenziale rivolgersi ad uno specialista del settore: a Milano ad esempio si trova Pisa Orologeria, per citare uno dei punti vendita più rinomati. Così, acquistando in punti vendita affidabili, si potrà avere la certezza di fare un acquisto di qualità. Prima di rivolgervi ad un esperto, comunque, potete leggere la nostra guida per farvi un’idea e per facilitarvi il compito. Cos’è importante sapere?

Stile
È chiaro che sul mercato possiamo trovare orologi di stili molto diversi, che vanno incontro ad esigenze differenti, dunque da indossare in base a specifici eventi. È possibile fare l’esempio dei segnatempo da cerimonia, che dovranno essere sobri e al tempo stesso molto eleganti. Naturalmente non potremmo non citare gli orologi casual, da indossare tutti i giorni, ma anche di altri stili particolarmente gettonati fra questi troviamo, ad esempio, l’orologio da aviatore, insieme ai modelli subacquei e a quelli accessoriati con il tachimetro.

Alimentazione
Fate sempre attenzione all’alimentazione, in assoluto una delle componenti più rilevanti, quando cerchiamo di capire come scegliere un orologio da polso.
I segnatempo, infatti, rientrano in categorie diverse, a seconda del sistema di alimentazione.
In primo luogo, abbiamo gli orologi meccanici, poi quelli al quarzo e infine i modelli ad energia solare.
I primi sono quelli più costosi, con ricarica manuale e automatica, mentre quelli al quarzo sono famosi per la loro elevata precisione, anche per il calcolo dei centesimi di secondo. Infine, troviamo gli orologi alimentati ad energia solare, con ottimi livelli di precisione.

Materiali
I materiali sono decisivi, per una questione di durevolezza dell’orologio negli anni e per l’estetica e il prestigio.
Anche in questo caso troviamo numerose opzioni a nostra disposizione, a partire da materiali classici come l’acciaio e il titanio, resistenti e molto belli da vedere, per via delle loro linee minimal.
Non dimentichiamoci di altri materiali must, come nel caso della plastica e della ceramica, insieme ai vari derivati di origine siliconica. Tornando alle leghe, è bene sottolineare che sul mercato ci sono orologi di lusso fabbricati con acciaio speciale, molto più resistenti del normale. Infine, una piccola citazione anche per i segnatempo costruiti in legno, davvero impressionanti da un punto di vista visivo.
Concludendo, ognuno degli elementi visti oggi è importante ai fini della scelta di un orologio, ma il parere finale di un esperto è sempre consigliato.