Caro Babbo Natale non è per dire, ma siamo vicini al morire. Tutto pare declinare su versanti impervi. Qua, non si sa più a quale santo affidarsi. Se piangere, se ridere o se disperare. Di più non sappiamo cosa chiederti, poiché non sappiamo chi e cosa, in nuove improbabili speranze, possano motivarci. In buona sostanza, chi ha non comprende chi non ha! Perciò chi ha non divide e chi non ha mette in conto l’impossibilità di poter ricevere, poiché non ha nulla da offrire come garanzia. Perciò, quest’anno con l’addobbo dei miei stanchi umori, mi arrampico sull’albero dei miei natali e mi metto a spulciare gli angeli di cui è popolato il cielo. Vuoi che non riesca a trovare anche il mio!? Ed è per salvarmi da chi non vorrei mai dimenticare, che ringrazio tutti senza menzionare alcuno!

(Sante Boldrini)