Imola. Tutti con il naso all’insù. Lunedì 6 gennaio in piazza Matteotti arriva della Befana. A partire dalle ore 16.30 prenderà il via l’appuntamento “Vola Vola la Befana”, evento ormai divenuto tradizionale che conclude il lungo periodo delle festività natalizie nel centro storico della città in occasione della Festa dell’Epifania. Con questo finale spettacolare, termina, infatti, “Imola a Natale 2019-2020”, lasciando il ricordo di tanti eventi e iniziative che hanno reso le festività un momento di ritrovo all’insegna della gioia e della serenità.

“Vola Vola la Befana” è organizzata dal Comune di Imola in collaborazione con il Comando provinciale dei Vigili del fuoco – Distaccamento di Imola, del Cai (Club alpino italiano) di Imola e della associazione turistica Pro Loco Imola. Un pomeriggio all’insegna dell’intrattenimento e della tradizione, con spettacoli che coinvolgono adulti e bambini in un’atmosfera frizzante e giocosa.

Il programma, che anche quest’anno sarà presentato da DJ Paolino, prevede a partire dalle ore 16.30 le animazioni itineranti degli artisti, giocolieri e equilibristi sui trampoli di Geracircus e Le Sgambate. La piazza, in attesa dell’arrivo della Befana sarà animata dallo spettacolo “La Corda” con i numeri di giocoleria ed equilibrismo di Mr. Gera. Le Sgambate coloreranno le strade con le loro “Chiacchiere itineranti”, camminando su trampoli altissimi e illumineranno Imola con i loro sorrisi fino al calar della sera.

L’attesa terminerà alle 17.30, quando sarà ormai buio e la Befana e le sue aiutanti arriveranno in città dopo un lungo viaggio nei cinque continenti. Le cinque befane del Cai, ciascuna a rappresentare un continente, scenderanno con le corde dalle finestre del Palazzo Comunale per portare a tutti i bambini e le calze ricche di sorprese.

La Befana dei Vigili del fuoco di Imola scenderà invece ‘volando’ dall’ultimo piano del palazzo comunale lungo la tradizionale teleferica che attraversa buona parte della piazza stessa.

Una volta scese a terra, le befane cominceranno la tradizionale distribuzione delle calze, ricche di doni, a tutti i bambini presenti.