Arrivano i magi in groppa ai cammelli, portano oro, incenso e mirra… Il cappellano suona le campane, chiama i fedeli in chiesa! Ma i bambini, davanti al caminetto allestito a presepe, quando pregano Gesù, in cuor loro fantasticano sui doni della befana. Brutta, ma meno severa! Pagana, ma meno mistica! A dire che sacro e profano, da sempre, senza peccato convivono nella fanciullezza di ognuno di noi. Ci insegnano che la maturità del mistero passa pure attraverso la tradizione di una vecchia che, dal cielo ai comignoli, vola sulla schiena di una scopa.

(Sante Boldrini)