Imola. C’è un problema che continua, da settembre, all’Istituto professionale “Alberghetti” (Ipsia) di viale Dante. In un laboratorio del piano terra non funziona il riscaldamento e in questi giorni gelidi, ma già a dicembre, ciò diventa un forte disagio. In più, c’è la campagna per le elezioni regionali del 26 gennaio.

Così l’8 gennaio è arrivato un comunicato stampa firmato da Marco Casalini, segretario della Lega, e da Nicolas Vacchi, coordinatore circondariale di Fratelli d’Italia, nel quale si dice che “sarebbero dei guasti all’impianto di riscaldamento dell’Istituto Superiore Alberghetti che hanno spinto alcuni genitori, preoccupati per la salute dei loro figli, a farci diverse segnalazioni su un’aula al piano terra fredda e umida. Dopo varie segnalazioni sul malfunzionamento fin da settembre, sarebbero arrivate rassicurazioni che il problema sarebbe stato risolto durante le vacanze natalizie, approfittando della chiusura scolastica, per effettuare le manutenzioni del caso. Peccato che al rientro dalle vacanze non sembrerebbe essere cambiato nulla e risulterebbero ancora fuori uso gli impianti. Per tale motivo, abbiamo segnalato  il disguido all’Ufficio Igiene dall’Ausl”. Dalla scuola precisano che si tratta di un laboratorio di una scuola realizzata tanti anni fa e che la manutenzione dell’Istituto è in carico alla Città metropolitana di Bologna che, su richiesta dei mass – media, ha diffuso un comunicato: “La Città metropolitana ha effettuato i primi approfondimenti dai quali non risultano segnalazioni o richieste di intervento.  Nè la società Rekeep che ha in gestione l’impianto, nè la Città metropolitana hanno infatti ricevuto segnalazioni di tale problema nel corso dell’anno scolastico. Sono già programmate per domani mattina le verifiche sullo stato dell’impianto dell’Alberghetti di viale Dante”.