Oggi li conosciamo con il nome inglese Lanyard, utilizzati soprattutto come porta badge, ma la storia dei “cordini” o “laccetti” è di quelle antiche. Addirittura la loro origine sembra sia di carattere militare. I primi riferimenti si hanno fin dal 15° secolo, successivamente nell’esercito francese venivano usati per collegare una pistola, una spada o un fischio per le segnalazioni. Lanyard di varie colorazioni caratterizzano le uniformi dei militari di molti Paesi come qualifica di chi li indossa o di affiliazione regimentale.

Ma i tempi cambiano e se anche alcuni di questi usi hanno resistito al tempo, l’utilizzo odierno è radicalmente cambiato. Come non pensare ad esempio allo sport e ai “cordini” che usano gli arbitri di calcio o basket per sostenere i loro fischietti. Oppure a quelli che ci vengono consegnati sulle piste da sci per garantire allo ski pass di essere subito disponibile. Un altro utilizzo è per collegare piccoli dispositivi elettronici come fotocamere, lettori MP3 e unità USB.

L’immagine che , però, abbiamo tutti davanti agli occhi è l’utilizzo dei lanyard per appenderci badge, biglietti o carte d’identità per l’identificazione in luoghi dove è richiesta la sicurezza, o nell’ambito di convegni e fiere, oppure i pass per il backstage durante concerti o spettacoli di altro genere.

Negli ultimi anni i lanyards sono diventati di uso comune come porta bagdge per identificare il personale di un ufficio o di un negozio, grande o piccolo non importa, o tesserini di riconoscimento per i dipendenti o per gli ospiti di una ditta, o ancora lasciapassare per entrata “vip” agli eventi.

Un oggetto che spesso diventa anche un gadget apprezzato, economico, semplice e utile, in quanto può essere riutilizzato per appenderci le chiavi o il cellulare o, se accompagnato da un porta badge, per infilare documenti o tessere di vario uso per averli sempre sotto mano e non perderli.

Ecco quindi che assumono una grande importanza i lanyard personalizzati che diventano un veicolo importante per la promozione della propria azienda o del proprio marchio. Entrano, quindi, di diritto tra le azioni da prevedere nel vostro merchandising aziendale.

Facciamo un esempio. In caso di un evento è importante dotare il proprio personale di colorati lanyards personalizzati che si infilano al collo per poter esporre il loro badge di modo che sia sempre visibile e riconoscibile dai partecipanti. Ma, oltre allo staff, è altrettanto importante dotare anche i partecipanti all’evento di lanyard personalizzati con porta badge incluso per distinguerli dal personale di servizio e tra loro nel caso di accessi vip o privilegi speciali. Lanyard che, una volta concluso l’evento, restano come simpatici gadget che si possono riutilizzare in vari modi.

Di conseguenza diventa importante scegliere il tipo di nastro, colori e grafiche accattivanti, fare risaltare al meglio il vostro logo ed eventuali scritte. Le migliori aziende del settore vi potranno garantire, accanto a formati standard, anche delle linee “fai da te” dove potrete creare direttamente i vostri “laccetti” porta badge personalizzati.