Imola. Quattro ore, nel pomeriggio del 12 gennaio, per cercare un cinquantenne di Castel San Pietro con problemi psichiatrici che era stato ricoverato  all’ospedale Nuovo in Tso (Trattamento sanitario obbligatorio), ma nonostante fosse ricoverata sotto sedazione con una flebo, se l’era tolta e si era allontanato in ciabatte e pigiama.

Sul posto è arrivata una volante della polizia alla quale la sorella, che aveva tentato di seguirlo per un tratto, ha dato indicazioni. L’uomo era fuggito in una zona ricca di vegetazione nella zona di via Bel Poggio. Con l’arrivo della sera, le ricerche si sono fatte più difficili e sono stati chiamati pure i vigili del fuoco. A un certo punto, un agente di polizia ha visto un paio di ciabatte vicino a un fiumiciattolo posto nella zona e in seguito dei rumori provenienti da vicino. Finalmente l’uomo è stato trovato, verso le 20, quasi nudo e bagnato in un capanno in stato di ipotermia. Subito sono arrivate delle coperte ed è stato riportato al Pronto soccorso senza avere riportato particolari danni.