Il Coordinamento regionale comitati acqua pubblica Emilia-Romagna e la Rete Rifiuti Zero Emilia-Romagna in occasione delle elezioni regionali hanno avanzato ai candidati presidente alla Regione e a tutte le forze politiche che si presentano una serie di punti sulla gestione di acqua e rifiuti su chi hanno chiesto una risposta di merito.

Nel metodo si chiedeva di istituire un tavolo di confronto con i due movimento per l’intera legislatura e nel merito si chiedeva di sostenere la proposta proposta di legge regionale che mira a favorire la ripubblicizzazione di questi due servizi e a procedere sulla base del principio di sussidiarietà per ridare potere decisionale ai comuni, uno stop alle maxigare per favorire la ripubblicizzazione, una politica di rigorosa tutela e di risparmio della risorsa idrica, il rispetto dell’esito referendario sull’acqua pubblica e il sostegno alla proposta nazionale di ripubblicizzazione, una politica di exit strategy dall’incenerimento, anche ai fini della riduzione delle emissioni di gas climalterante, attraverso la raccolta porta a porta, tariffa puntuale, selezione del rifiuto residuo, incentivo alle pratiche di riduzione e di riuso alla qualità delle raccolte differenziate, il compostaggio domestico, di comunità e di prossimità, alla ricerca sulle tecnologie di riciclaggio, la premialità ai comuni e aziende virtuose, l’uso dei fondi europei le l’economia circolare e verde, gli acquisti verdi, nonchè la totale trasparenza e l’accesso ai dati su acqua e rifiuti garantito a tutti.

Dei 7 candidati a presidenti hanno risposto con parere positivo sostanziale sui diversi punti:
• Simone Benini candidato del M5S
• Stefano Lugli candidato per L’Altra Emilia-Romagna
• Marta Collot candidata per Potere al Popolo

Delle forze politiche hanno risposto:
• Europa Verde lista che si presenta nella coalizione di centro sinistra con risposta positiva e con impegno a portare avanti le istanze all’interno della coalizione;
• la lista 3V Vaccini Vogliamo Verità, lista che si presenta da sola e la cui risposta positiva presumibilmente vale anche per il candidato presidente Domenico Battaglia;
• per la Lista Coraggiosa del centro sinistra hanno risposto i candidati Igor Taruffi, consigliere uscente di SI e già firmatario della proposta di legge, e Edward Jan Necki ambedue con risposta positiva;
Si fa presente che la proposta di legge dei nostri due movimenti era stata già sottoscritta sia dal capogruppo del M5S che da consiglieri regionali appartenenti ai gruppi di Sinistra Italiana, l’Altraemiliaromagna e Misto.

Nessuna Risposta è pervenuta da:
• Stefano Bonaccini candidato della coalizione del centro sinistra;
• Lucia Bergonzoni candidata della coalizione di centro destra;
• Laura Bergamini candidata del Partito comunista.

Inoltre:
• Nessuna delle liste del centro destra (Lega, FdI, FI, Lista Bergonzoni, Popolo delle Famiglia, Giovani Ambiente) ha dato una risposta.
• Nella coalizione del centro sinistra non hanno risposto PD, Lista Bonaccini, + Europa e Volt.

Leggi le risposte >>>>