Imola. Bni sbarca a Imola con l’inaugurazione dei due primi Capitoli. Si conferma così in Emilia-Romagna la presenza di Bni, uno dei business network di maggiore successo al mondo, che può vantare già oltre 10.000 membri in Italia. Il 31 gennaio 2020 avverrà a Imola, infatti, l’inaugurazione dei primi due gruppi di lavoro di Bni (Business network international). L’appuntamento è presso la sala stampa dell’Autodromo di Imola, in piazza A. Senna 1, alle ore 7 del mattino.

Bni è nata negli Stati Uniti nel 1985 e a oggi può contare su oltre 10.000 Capitoli e oltre 270.000 Membri in più di 70 Paesi con un volume d’affari generato nel 2019 superiore a 16 miliardi di Euro grazie allo scambio di oltre 12 milioni di referenze qualificate. Il metodo su cu cui si basa BNI, origine del suo successo, è molto semplice e trasparente: i suoi componenti, che per aderire investono una quota annuale, si riuniscono un giorno la settimana, di primo mattino, in gruppi di lavoro chiamati Capitoli. Il loro scopo è unico: incrementare il giro d’affari per gli associati attraverso lo scambio libero e gratuito di referenze qualificate. Secondo metodologie oramai consolidate, gli incontri sono infatti strutturati affinché ciascuno possa illustrare al meglio la propria attività professionale: sarà poi il passaparola degli altri componenti, nella vita di ogni giorno, a rivelarsi uno strumento di marketing insostituibile.

Ad avere l’idea di promuovere Bni a Imola sono state le Assistant director Carla Garofani e Annamaria Albertazzi, che dopo essere entrate in contatto e aver approfondito la realtà del network, hanno intuito che questo sistema potesse rivelarsi un efficace motore di business anche per l’economia del territorio. Insieme hanno riunito un vasto numero di professionisti e imprenditori imolesi anche grazie al sostegno da parte dei membri Bni dei Capitoli già attivi e visitatori.

I Capitoli partono a ranghi già numerosi: attorno al tavolo di lavoro si troveranno un consulente finanziario, un avvocato, un commercialista, un assicuratore, un architetto e ancora tantissimi altri validi imprenditori e professionisti di molteplici settori. A questi primi nuclei diversi altri professionisti dovrebbero unirsi a breve, ognuno rappresentante di una diversa attività lavorativa. Regola di Bni è, infatti, che all’interno di ogni Capitolo sia ammesso un solo rappresentante per categoria professionale. Questo permette di non avere concorrenza all’interno del gruppo di cui si fa parte e di incentivare un maggiore sviluppo del fatturato grazie all’instaurarsi di relazioni professionali durature e orientate al business.

Bni, che non va confusa con i network multilevel poiché i membri non guadagnano nulla dall’attrazione di nuovi soci né dagli affari portati a termine dagli altri componenti, vanta oramai una presenza assai radicata in molte regioni italiane. Nella Region Bni Bologna Ferrara negli ultimi 42 mesi tramite il passaparola organizzato sono state scambiate tra i 455 membri degli 11 Capitoli attivi oltre 38.200 referenze capaci di generare oltre 38 milioni di euro di affari, dei quali circa 23 milioni solo negli ultimi 12 mesi.

Per ulteriori informazioni si prega contattare: Luca Pellegrino (cell. 340.4707794 – pellegrino@bni-italia.it) oppure Assistant director Carla Garofani (cell. 335.6081898 – garofani@bni-italia.it) oppure Assistant director Annamaria Albertazzi (cell. 328.6184578 – albertazzi@bni-italia.it).