Bologna. Si allarga la forbice tra Stefano Bonaccini e Lucia Borgonzoni. Dopo circa 1000 sezioni scrutinate (quasi un quarto del totale) il presidente uscente, candidato del centrosinistra, ha quasi 5 punti di vantaggio: 50% contro il 45% della candidata del centrodestra.

Bonaccini si avvia così alla vittoria, certo lo spavento è stato tanto, e molto il confermato presidente e il centrosinistra lo devono al movimento delle sardine che ha portato prima in piazza migliaia di persone e poi ha garantito una percentuale di votanti assolutamente impensabile. E ora è importante ascoltare le istanze che arriveranno da chi ha votato centrosinistra, molti dei quali chiedono a Bonaccini un cambiamento forte nelle politiche e nei metodi di governo. Il flop dei 5 stelle, che fatica a raggiungere il 3%, dovrebbe insegnare. Niente è più acquisito per sempre e la sconfitta è sempre dietro l’angolo se si tradiscono i propri elettori.

 

Segui il voto in diretta Emilia Romagna >>>> 

Il voto a Bologna >>>>

Il voto a Imola >>>> 

Il voto a Faenza >>>>

Il voto a Lugo >>>> 

Segui il voto in diretta Calabria >>>>