Faenza. Anche quest’anno la Galleria comunale d’arte della Molinella ospiterà numerosi eventi e mostre: 24 mostre, la prima delle quali (in corso dal 9 al 28 gennaio) sita all’interno della Galleria è intitolata “Eventi Cosmici”, dove l’artista faentino Felice Samorè espone le sue sculture, tutte a tema cosmo e universi infiniti. L’esposizione successiva, “Forma Unica”,  si terrà dal 29 al 12 febbraio e vede esposte 22 opere dell’artista viterbese Alfonso Talotta.

Un’opera di Mirta Morigi

Dal 13 febbraio al 2 marzo avrà luogo la consueta mostra “Artegatto Artefatto Artevino”, ad opera della ceramista faentina Mirta Morigi. Giunta alla sua 15esima edizione, la mostra prevede l’esposizione di oltre cento opere “graffianti” dedicata al mondo dei felini, a cui vengono abbinati vini selezionati. Dal 3 al 17 marzo verrà inoltre allestita un’esposizione in occasione dei 100 anni dalla nascita di Tonino Guerra, mentre dal 18 marzo a metà maggio la Galleria ospiterà mostre prettamente personali. A seguire, in occasione di “Buongiorno Ceramica”, la Galleria verrà adibita a luogo di laboratori didattici per bambini e adulti, e di piccoli progetti espositivi in collaborazione con Ente ceramica Faenza.

Le successive mostre personali e collettive (tra cui quella degli Acquerellisti faentini e la personale dell’artista imolese Lietta Morsiani) lasceranno anche spazio agli eventi collaterali a manifestazioni quali “La 100 km del Passatore” fino ad arrivare ad Argillà Italia 2020 (4-6 settembre), occasione nella quale presso la Galleria verrà allestita una mostra (titolo e tema ancora in via di definizione) in cui la ceramica dialoga con l’arte contemporanea.

Numerose le collaborazioni anche con enti culturali faentini tra cui la Casa museo Bendandi e gli eventi di settembre – ottobre in occasione del Mei (28 settembre -5 ottobre). Collateralmente all’Ottobre giapponese si terranno rispettivamente due mostre, una fotografico-documentaria e una di ceramiche e porcellane giapponesi.

Nonostante la maggior parte delle mostre trattino la pittura, la scultura e la ceramica, nel calendario eventi della Galleria è stata anche inserita una mostra fotografica, ossia il finissage del progetto itinerante “Eros ha scosso la mia mente”, promossa e curata dall’associazione culturale “Fatti d’arte”(2-15 dicembre).

L’annata espositiva 2020-2021 si chiuderà infine con la mostra intitolata “… come se fosse un diario di viaggio scritto a 4 mani …”, a cura di Daniele Piancastelli e Giovanna Compagnoni (8-26 gennaio 2021)

(Annalaura Matatia)