Dozza. Nella Rocca, domenica 2 febbraio alle 16 sarà inaugurata la mostra “Antropomorfismo” di Alberto Goglio, ultimo appuntamento del ciclo di mostre “Traccie” che ha visto come protagonisti gli artisti della XXVII Biennale del Muro Dipinto di Dozza.

Alberto Goglio, autore del dipinto ‘Volto’ in via De Amicis a Dozza, è docente di Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Verona e docente di Discipline pittoriche preso il liceo statale Leonardo a Brescia. In occasione dell’inaugurazione della mostra di svolgerà la conferenza concerto “Musica e pitture: dialoghi tra linguaggi diversi (II parte)” in cui relatore e pianista sarà Giuseppe Fausto Modugno.
Per la presentazione di Goglio, interverrà anche Enrico Maria Davoli, membro della commissione invito della XXVII Biennale del Muro Dipinto di Dozza, docente di Storia dell’arte moderna e Storia del design presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.
La mostra resterà allestita fino al 28 febbraio.