Maria Callas con Pietro Zuffi

Imola. Sono gli ultimi giorni utili per visitare la bella mostra, realizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, in collaborazione con l’Associazione Culturale Segni del Moderno, dal titolo “Pietro Zuffi. Uno scenografo tra la Scala e Cinecittà” aperta fino al 2 febbraio.

Una mostra che suscita stupore perché svela l’identità di un grandissimo artista e personaggio del Novecento non conosciuto come merita, nel centenario dalla nascita, che ricorre un anno prima di quello di Federico Fellini con cui collaborò costruendo le scenografie di Boccaccia 70, e del quale era grande amico.

Ben 150 opere e un doppio allestimento tra gli spazi del Centro Polivalente Gianni Isola e il Ridotto del Teatro Stignani lasciano scoprire le abilità e quanto fosse famoso Pietro Zuffi.

Il percorso si snoda tra: i magnifici costumi di scena provenienti dalla Scala di Milano e i figurini disegnati da Zuffi per Maria Callas, Ebe Stignani, Pavarotti, solo per citarne alcuni; i bozzetti per le scenografie teatrali delle opere liriche che hanno reso celebre la Scala di Milano nel mondo; le scenografie che l’artista realizzò per Boccaccio 70 di Fellini, i bozzetti per il design d’interni dell’Andrea Doria, le tavole dedicate all’Oroscopo Cinese che Missoni utilizzò per farne tessuti; le opere che raccontano il rapporto di Zuffi con la pittura e la grafica, nello specifico con le tecniche della xerografia e linoleografia. E ancora ciò che documenta la sua carriera di regista, dai Mondiali 90 al film “Colpo Rovente” diretto dallo stesso Zuffi.

Una parte è poi dedicata alle fotografie che raccontano Pietro Zuffi insieme ai grandi nomi del Novecento con i quali lavorava e che frequentava come: Lawrence Olivier, a cui era legato da una profonda amicizia, Liz Taylor, Maria Callas, Isabella Rossellini, Giò Ponti, Carmelo Bene, Michelangelo Antonioni, Jayne Mansfield, Marcello Mastroianni solo per citarne alcuni.

Informazioni: Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, Palazzo Sersanti, Piazza Matteotti 8  40026 Imola  (Bo) Tel 0542.26606 segreteria@fondazionecrimola.it www.fondazionecrimola.it