Faenza. Distretto A ha presentato il suo calendario attività 2020: in occasione del suo decimo compleanno, sono previsti tanti eventi e novità. Un anno speciale, in cui il tema dell’evento “di punta”, la cena itinerante prevista per il weekend del 15-16-17 maggio, è “Diamoci dentro!”, dopo il “Grazie, prego!” dello scorso anno, dedicato alla gentilezza.

Prima però ricordiamo che dal 5 febbraio avrà luogo il corso di dialetto romagnolo curato da Alfonso Nadiani , che ha già quasi fatto il tutto esaurito, con sempre più “curiosi” nei confronti della nostra lingua vernacolare.

Per quanto riguarda invece la cena itinerante, l’evento manterrà il format degli scorsi anni: venerdì 15 cena itinerante, sabato 16 dedicato al cibo di strada, mentre la domenica 17 prevede le classiche colazioni e i laboratori. Artisticamente parlando, Distretto A collaborerà assieme al Museo Carlo Zauli (mischiando lo stile prettamente ceramico con l’arte di strada e il graffito) sul tema della street art, area artistica estremamente attuale che coinvolgerà artisti e non; in particolare, un artista del territorio collaborerà con una realtà rurale legata al territorio, in questo caso con la cantina vinicola di Leone Conti, eccellenza del nostro territorio. Sempre parlando di street art, quest’anno si tratterà il tema del poster, inteso come traccia temporanea che l’artista lascia a chi guarda; verrà effettuato un workshop tra vari artisti, le cui modalità sono ancora in corso di definizione.

Anche quest’anno verrà poi coinvolta in occasione di Distretto A Weekend la scuola elementare “Pirazzini” in un percorso che impegnerà gli studenti sul tema dell’educazione civica e ambientale, un’iniziativa di sensibilizzazione sul tema ambiente.

Per rimanere sempre sintonizzati sugli eventi di Distretto a cliccare su www.distrettoa.it o visitare i suoi profili Facebook o Instagram.

(Annalaura Matatia)