Castel San Pietro (Bo). Importante operazione della Polizia locale nella zona industriale Ca’ Bianca, programmata nella mattina di martedì 4 febbraio nell’ambito delle attività mirate alla prevenzione di furti, attraverso lo studio e l’indagine su persone e veicoli sospetti, grazie anche alla videosorveglianza.

Questo controllo mirato, per il quale erano state appositamente predisposte due pattuglie della Polizia Locale sullo stesso turno, ha portato a intercettare alle 11 un vecchio furgone Ford Transit, che al primo controllo si è rivelato non assicurato e senza revisione. A bordo tre individui che sono risultati senza documenti. Inoltre il conducente guidava senza aver mai conseguito la patente.

A questo punto, per eseguire ulteriori accertamenti anche di natura penale sulle persone, la Polizia Locale ha chiesto l’intervento dei Carabinieri della stazione locale, che intervenuti, nell’ambito della collaborazione esistente da anni fra le forze dell’ordine del territorio. I carabinieri hanno quindi effettuato la perquisizione del veicolo e accertamenti sulla fedina penale dei tre uomini, che sono risultati tutti residenti nel Bolognese con numerosi precedenti penali.

La Polizia locale ha quindi comminato sanzioni per oltre 6mila euro e ha disposto il sequestro del veicolo, togliendolo così dalla disponibilità dei tre pregiudicati.

“Ringrazio gli agenti della polizia municipale e i carabinieri della stazione locale – si congratula il sindaco di Castel San Pietro Terme, Fausto Tinti – per l’impegno e la professionalità con cui ogni giorno pattugliano il nostro territorio. La sinergia fra le forze dell’ordine sia nelle attività di indagine sia nel presidio di ogni frazione del Comune è un’ottima notizia per la prevenzione degli eventi criminosi e per garantire la sicurezza dei nostri cittadini”.