Un po’ di Imola a Roma per gli Europei di lotta in scena nella capitale da lunedì 10 a domenica 16 febbraio. Parliamo di Mirco Minguzzi, atleta Usil nonché campione italiano assoluto 2020 di lotta greco romana negli 87 kg. Per il giovane si tratta di un importante ed esclusivo impegno agonistico, e non solo in vista delle Olimpiadi di Tokyo in programma quest’anno (le cui qualificazioni si terranno a marzo a Budapest). Per Minguzzino, fratello d’arte dell’oro olimpico Andrea Minguzzi, infatti, gli Europei di Roma sono il primo vero grande impegno nella carriera agonistica appena iniziata. Il titolo italiano che l’imolese si è aggiudicato a gennaio è stato, di fatto, il primo impegno “assoluto” centrato dopo i diversi successi in classe “junior”. Una buona presentazione di accesso agli Europei, dove Mirco dovrà vedersela con campioni da tutta Europa anche con maggiore esperienza nella classe massima.

Mirco Minguzzi (in azzurro) durante un incontro

“Mi sento bene, fisicamente e psicologicamente – fa sapere l’atleta da Roma -. Cercherò di mettercela tutta anche se so già che sarà difficile. Ma sono fiero di rappresentare l’Italia, e in parte anche Imola, in Europa”.


L’impegno europeo di Mirco Minguzzi sulle materassine romane andrà in scena lunedì 10 con le eliminatorie; martedì 11 toccherà invece ai ripescaggi (in mattinata) e alle finali (nel pomeriggio).

Andrea e Mirco Minguzzi

Non solo Mirco Minguzzi. A Roma ci sarà anche Andrea Minguzzi, impegnato a fare la telecronaca per Rai Sport. Tutti gli incontri saranno visibili sul sito dell’UWW United World Wrestling; le finali saranno trasmesse anche in diretta su Rai Sport.