Un’immagine delle scuole Orsini

Imola. Da mercoledì 12 a venerdì 14 febbraio gli studenti della scuola secondaria di I grado IC7 “Orsini” saranno impegnati nell’oramai consueta “Officina delle competenze”.
L’attività didattica d’aula più tradizionale lascerà spazio infatti ad un lavoro a classi aperte all’interno dei molteplici laboratori attivati: robotica, Geolab, Fablab, scienze, cucina, poesia, videogames, biblioteca, web radio e altri.
L’iniziativa punta a incrementare e consolidare quella didattica attiva per competenze che oramai a buon diritto contraddistingue l’Istituto da diversi anni in linea con gli orientamenti pedagogici più accreditati.
L’attività laboratoriale è comunque una metodologia d’apprendimento che, all’interno delle loro classi, gli studenti della secondaria “Orsini” vivono pressoché quotidianamente, grazie sia agli spaziosi ed innovativi locali di cui godono che al corpo docente qualificato ed aggiornato. Laboratori di arte, musica, informatica, 3.0, cucina, scienze, robotica e modellismo, lettura ad alta voce e scrittura creativa sono per la scuola lo strumento privilegiato per lo sviluppo di competenze disciplinari e trasversali e occasione per la creazione di ambienti di apprendimento inclusivi e di percorsi personalizzati. Un’attività così variegata, infatti, valorizza e incoraggia attitudini e talenti diversi, favorendo autostima e motivazione, leve privilegiate per qualunque apprendimento, nonché il pieno esplicarsi delle potenzialità di ogni studente e delle sue inclinazioni.

Senza contare che tutto questo spiana la strada ad un’autentica didattica orientativa che accresce nel ragazzo consapevolezza di sé, favorendo scelte scolastiche adeguate e, conseguentemente, successo formativo e piena realizzazione personale e sociale.
Per i ragazzi delle terze classi, l'”Officina” sarà invece una preziosa occasione per potenziare le competenze acquisite nel triennio, soprattutto nelle discipline di base, sia in vista dell’ esame di Stato e delle prove Invalsi preliminari, che di efficaci percorsi formativi nel segmento di studi successivo, la scuola secondaria di secondo grado.
Un’occasione, per gli studenti tutti, di attività motivanti e coinvolgenti che venerdì culminerà con un momento di restituzione collettiva di quanto prodotto.