Imola. La giovane cantante e artista imolese Filomena Damato è stata a Sanremo durante la settimana del festival dove ha rilasciato interviste a tv e Radio al Palafiori e si è esibita con altri in un club vicino. Ha scritto per www.leggilanotizia.it un testo sulla sua esperienza.

Questa breve esperienza a Sanremo in occasione del festival è stata a dir poco magica e la porterò sempre nel cuore. Ho avuto modo di conoscere e confrontarmi con personaggi importanti tra cui il sindaco di Sanremo e personaggi noti della televisione e della musica, produttori, personaggi a capo della Rai, organizzatori di festival, e artisti come Ornella Vanoni, Francesco Gabbani, Sabrina Salerno, Maria Teresa Ruta, Amadeus, Luca Sardella, i Pinguini Tattici Nucleari e il direttore di Radio Italia.

Sono stata accompagnata in questa esperienza dal mio produttore Umberto Maggi, storico bassista dei Nomadi, colui che ha lanciato Zucchero, Vasco Rossi e Andrea Bocelli quando nessuno credeva in loro, e dal manager Nino Capobianco. Ovviamente era presente anche la manager dell’agenzia con cui collaboro, Valentina Fioravanti della “VogueStyle Agency” di Bologna, manager di Marco Sentieri (concorrente del Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte). Abbiamo formato un gran bel team e attualmente stiamo lavorando ad un progetto internazionale molto importante, del quale però non posso parlare, per ora. All’interno di questo team ne fanno parte anche Emanuela Cortesi (storica corista del Festival di Sanremo) e Fabrizio Foschini (ex tastierista degli Stadio) che sono stati i primi coi quali ho iniziato a lavorare. Sono stati coloro che fin da subito hanno creduto nel mio talento e hanno fatto sì che io “sbocciassi”.

Questi giorni trascorsi al Festival sono stati molto intensi tra esibizioni e interviste. Ho avuto modo di presentare il mio inedito “Vivilo Adesso” e la cover di “Donne” di Zucchero che ho voluto far riarrangiare per renderla un po’ più mia. Sono stata intervistata da moltissime Radio e televisioni, e ammetto che star così tanto sotto i riflettori e sotto gli occhi incuriositi delle persone mi ha suscitato una sensazione strana, quasi di incredulità poiché questa carriera l’ho sempre sognata e ora finalmente si sta materializzando. Ma la cosa fondamentale è riuscire a mantenere sempre una buona dose di umiltà e ascoltare i consigli dei professionisti dai quali si è circondati.

(Filomena Damato)