Ci avviciniamo a grandi passi verso gli ultimi giorni di Carnevale. E in tutto il territorio sono previste corsi mascherati, feste di piazza, iniziative varie.

Il carnevale a Castel San Pietro Terme

“Carnevale nel pianeta da salvare” il tema del 16° Carnevale di Castel San Pietro Terme, rappresentato dall’originale disegno della classe terza B Sassatelli. L’appuntamento è per sabato 22 febbraio. Alle ore 14.30 ritrovo presso piazza Galvani (area Ex Stazione delle Corriere), a seguire sfilata in centro storico e concorso delle maschere con giuria itinerante. Alle 16.15 (area Cassero), spettacolo burattini a cura del Teatrino Pellidò “Cervelli di Plastica”. Ore 16.30 (Antichi sotterranei del Palazzo comunale), “Versi di Carnevale anc in dialàtt” a cura di Terra Storia Memoria. Ore 17, concerto di 40 elementi per voce e oggetti riciclati in piazza XX Settembre a cura della prof.ssa Tarabusi – Scuole Malpighi Visitandine. Ore 17.30, premiazione maschere in piazza XX Settembre. Ore 17.45 (residenza municipale), inaugurazione mostra e premiazione disegni vincitori del concorso. Nel corso del pomeriggio: giostre per bambini, animazioni, intrattenimenti e dolcezze, in collaborazione con le associazioni del territorio ed i commercianti del centro storico.

Donazione di alberi
In accordo con il tema ambientale di questa edizione, il Consiglio di zona soci del circondario imolese di Coop Alleanza 3.0 ha deciso di donare dieci alberi alla comunità di Castel San Pietro Terme, che saranno piantati a cura del servizio Verde pubblico comunale nell’area verde antistante la scuola Rodari, di fronte a via Di Vittorio. L’inaugurazione si svolgerà sabato 22 alle ore 11 e sarà preceduta alle ore 10 dall’incontro “Giochiamo nel verde – Futuro in Green” con letture animate e laboratorio artistico di disegno di foglie e alberi con acquerelli. In caso di pioggia l’incontro si svolgerà in Ludoteca.

“Voglio ringraziare il consiglio di zona di Coop Alleanza 3.0 che, messo a conoscenza del tema del Carnevale di quest’anno, ha deciso di fare un gesto concreto regalando questi alberi alla città – dichiara il vicesindaco Andrea Bondi, che la delega all’Ambiente -. I nuovi alberi andranno ad accrescere il patrimonio arboreo pubblico e, grazie alle scelte e al lavoro del servizio Verde pubblico, permetteranno di migliorare la qualità ambientale di un’area densamente abitata e che vede la presenza di due scuole”.

I dieci nuovi alberi trasformeranno infatti il prato esistente in un polmone verde con piante di medio sviluppo, che tra qualche anno garantiranno un’area ombreggiata a servizio dei bambini della scuola e dei residenti.

“Si tratta di piante di grande impatto estetico e non solo – afferma Valerio Varignana, responsabile del servizio Verde pubblico -. Saranno messe a dimora per far risaltare lo splendido contrasto di colori autunnali degli aceri e dei frassini, oltre al valore ornamentale delle catalpe e dei tigli. Le specie che abbiamo scelto sono: Catalpa Bignoidoides: albero da ombra con foglie grandi e ornamentali. Ha un limitato effetto repellente per le zanzare, ma soprattutto produce una splendida fioritura bianca; Acer Autumn Blaze: varietà di acero che stiamo inserendo con successo per lo spettacolare colore rosso-fiamma autunnale; Acer Campestre: il vecchio “Oppio” che veniva usato in campagna come sostegno per le Viti nelle caratteristiche “piantate”, con colorazione gialla autunnale di grande interesse; Fraxinus Autumn Purple: albero più alto rispetto agli aceri, questa varietà assume una colorazione rosso bronzo in autunno; Fraxinus Americana: uguale al precedente per caratteristiche, ma in autunno diventa giallo brillante; Tilia Hibrida x Plathiphillus: tiglio dal portamento compatto e sviluppo importante, con la profumata fioritura tipica dei tigli”.

Il carnevale a Castel Guelfo 

La Pro Loco di Castel Guelfo di Bologna, in collaborazione con Avis Castel Guelfo e con il patrocinio del comune di Castel Guelfo di Bologna, organizza il “Carnival Party” edizione 2020.
Dalle ore 14.30 fino alle 17 circa, domenica 23 febbraio in piazza XX Settembre, il centro storico del borgo si animerà con magie di bolle di sapone giganti, balli di gruppo, mini disco e baby dance. Per i più grandicelli giochi a squadre e intrattenimento. Cioccolata calda offerta dalla Pro Loco e poi ancora dolcetti di carnevale e bevande calde. “A Castel guelfo il carnevale negli anni ‘80 era una festa molto sentita e partecipata – afferma Gianluigi Fusco presidente Pro Loco –. Tanti i carri allegorici e le presenze che partecipavano ai festeggiamenti. Purtroppo i tempi e le difficoltà hanno cancellato per anni questo evento ma, in paese, si sentiva il desiderio di fare qualcosa per rievocare, almeno in parte, il sapore di questo periodo giocoso dell’anno e così, quest’anno, vorremmo portare in piazza un poco di quei sapori ed i colori delle tante maschere!”.

Carnevale a Borgo Tossignano

Una tradizione secolare quella della Festa della polenta di Tossignano e della Sagra dei maccheroni nel Borgo. Polenta e maccheroni protagonisti a Tossignano, nucleo originario, e a Borgo, la parte nuova. Dal 1622 la polenta cucinata in calderoni di rame e condita con ragù di salsiccia delizia la festa. I maccheroni si preparano dal 1901. Sfilata in maschera e animazioni.

Programma_Festa_della_Polenta

Programma Sagra Maccheroni 2020