Imola. Dopo il successo delle prime sette edizioni, è in pieno svolgimento l’ottava edizione del concorso “Ezio Pirazzini, protagonista di una passione”, aperto a tutti gli studenti delle scuole superiori del Circondario di Imola e articolato in due sezioni: Stampa e Multimediale.

Dedicato alla memoria del giornalista sportivo imolese Ezio Pirazzini, il concorso è organizzato dall’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia – sezione di Imola, con Gianfranco Bernardi e Moreno Grandi, insieme alla figlia Gabriella Pirazzini, a Marco Isola e Vinicio Dall’Ara, e ad altri amici del giornalista. L’obiettivo è quello di mettere in evidenza la passione legata allo sport, l’importanza delle discipline sportive e i principi che li ispirano, le strutture locali e l’offerta esistente, insieme alla capacità degli studenti di formulare tali concetti attraverso articoli, piccoli saggi o filmati. Questa ottava edizione ha come sottotitolo “Dal nostro inviato alle Olimpiadi: anche nell’era digitale lo sport come occasione di pace”.

“Non si preannunciano Olimpiadi tranquille quelle di Tokio 2020, guardando al caso Russia ed alle problematiche del coronavirus, che ha fatto sospendere il Gran Premio di Cina Formula 1 a Shanghai che doveva disputarsi  il 19 aprile – commenta Gabriella Pirazzini nel corso della conferenza stampa di presentazione del concorso -. Erano ancora lontane queste insidie quando il comitato promotore del Premio Pirazzini ha formulato la sua traccia per quest’anno: “Dal nostro inviato alle Olimpiadi: anche nell’era digitale lo sport come occasione di pace”. La speranza è quella che possa prevalere l’equivalenza “Olimpiadi – pace”, anche se non sempre fu così, basti ricordare i Giochi mai disputati causa la guerra nel 1916, 1940 e 1944 e la tragedia di Monaco nel 72 ed altre tensioni da guerra fredda e non solo”.

Ezio Pirazzini descrisse come inviato ben cinque Olimpiadi, ripercorrendole anche nel suo romanzo autobiografico “Dal rombo rosso al settembre nero”, da cui prende avvio il concorso, suggerendo ai ragazzi di cimentarsi in un articolo o in un prodotto multimediale.

Tra cronaca ed emozioni, ecco un passaggio dei suoi ricordi di Moncao 1972, tratti dalle pagine del libro: “La guerriglia ha colpito ancora una volta il cuore di una comunità, ha portato nella parentesi breve e felice di una Olimpiade il sangue, l’odio, il terrore. Gli ultimi coubertiniani, nella loro nostalgia di riti e ideali ottocenteschi, non possono più ignorare le febbri improvvise del mondo”.

Chissa’ dunque se questo 2020 porterà Giochi sereni, di sicuro dovrebbero essere a impatto ambientale zero, dalla torcia olimpica alle luci alle medaglie.

Il concorso è articolato in due sezioni – In attesa dell’evoluzione degli eventi, gli studenti delle scuole superiori del circondario imolese sono chiamati come sempre a cimentarsi nelle due sezioni: un articolo breve di una cartella o un prodotto multimediale (video auto-prodotto o power point), da inviare agli organizzatori entro il 25 aprile prossimo. La formula resta uguale, con premi in denaro da 300  a 100 euro per i primi tre classificati di ogni sezione, e si pensa a qualche incentivo ulteriore per potere premiare in maniera più consistente anche i “piccoli” del biennio, che si impegnano tantissimo ma spesso vengono superati dai più grandi.

Nel concorso sono coinvolti tutti gli istituti superiori di Imola: Alberghetti, polo liceale in tutte le sue declinazioni – scientifico, classico, linguistico, scienze umane, economia sociale – Istituto Scarabelli Ghini, Paolini Cassiano, l’alberghiero Scappi di Castel San Pietro Terme.

Invariata la  giuria specializzata che vanta i colleghi più cari ad Ezio Pirazzini, quali Pino Allievi, Raffaele Dalla Vite, Renato D’Ulisse, Beppe Tassi.

Adesso il concorso entra nel vivo, perché gli elaborati di questa ottava edizione sono attesi entro il 25 aprile, per potere procedere con la selezione della rosa dei vincitori in tempo per la cerimonia di premiazione fissata nella sala stampa dell’autodromo “Dino ed Enzo Ferrari” per il 14 maggio 2020.