Il segretario del Pd Marco Panieri

Imola. Il Pd di viale Zappi prende slancio dalla vittoria alle elezioni regionali di Stefano Bonaccini e, considerato il consenso ottenuto positivo con il 39,7%, decide di fare una proposta di programma ai possibili alleati di centrosinistra considerando che “per affrontare le sfide è necessario coinvolgere la nostra comunità in un percorso di elaborazione condivisa del programma prima che venga assunto dalla coalizione e dal candidato”.

Quindi, prima il programma con i punti fondamentali per cercare unità su quelli e, fra circa un mese, il candidato sindaco stavolta con un largo anticipo sul 2018 quando si arrivò tardi e con modalità poco chiare e condivise. E’ il riassunto della direzione del Pd, quasi un centinaio di persone presenti,  che ha votato  all’unanimità lunedì 17 febbraio un documento.

“Il risultato elettorale indica che la coalizione di centro-sinistra(54,48 %) può vincere al primo turno contro lo schieramento di destra guidato dalla Lega(36,95%). – si legge nella prima parte -. La possibilità di realizzare questo progetto e di riconquistare la fiducia dei cittadini imolesi dipende da tutti noi, da tutti coloro che hanno responsabilità nella nostra comunità. Proponiamo di costruire una coalizione elettorale e di governo di centrosinistra che sia la più ampia possibile, pluralistica e unitaria, nella quale tutti si sentano protagonisti. Dopo l’esperienza negativa del governo della città da parte del M5S, riteniamo improponibile aprire un dialogo con questa forza politica per governare insieme Imola. Il Pd è risultato il soggetto politico con il maggior consenso elettorale(39,72%) . Per questa ragione ci sentiamo di fare una proposta di programma”.

“Lo schema che vorremmo seguire – spiega il segretario Pd Marco Panieri – è quello utilizzato da Bonaccini nelle recenti elezioni regionali. Quindi partiremo dagli alleati precedenti di Futuro in Comune, Imola Più e LeU per estendere l’invito a confrontarsi su punti programmatici pure a Italia Viva, Azione e Sinistra Italiana”.

(m.m.)