Imola. Per motivi di natura condominiale, due vicini di casa si sono picchiati a sangue e uno addirittura ha tirato fuori il coltello. E’ accaduto domenica 16 febbraio nel pomeriggio quando la centrale operativa dei carabinieri è stata avvertita e i militari dell’Arma sono intervenuti sequestrando un coltello e identificando i due litiganti, un 43enne albanese e un 52enne siriano che sono stati denunciati per lesioni personali e minaccia aggravata e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.

Soccorsi dai sanitari del 118 dell’Ospedale di Imola (BO), i due vicini di casa sono stati dimessi con una prognosi di trenta giorni, per il 43enne albanese e sette giorni per il 52enne siriano.