Bologna. Si fa attendere la decisione della giunta regionale in merito all’eventuale riapertura delle scuole da lunedì 2 marzo. Una decisione non facile, che cade in un giorno importante per la Regione Emilia Romagna che vede l’insediamento dei nuovi assessori. Mentre il Nord Est d’Italia è favorevole alla riapertura, Lombardia ed Emilia Romagna hanno molti dubbi, tanto che, secondo alcune indiscrezioni, sembra che si vada verso  il prolungamento di almeno un’altra settimana della chiusura delle scuole e dello stop a tutte le manifestazioni pubbliche. Comunque la decisione ufficiale è attesa per le ore 19 quando è prevista la conferenza stampa con il nuovo assessore alle Politiche sociali Raffaele Donini.

Intanto (alle ore 13 del 28 febbraio, sono 115, in Emilia-Romagna, i casi di positività al Coronavirus: 74 a Piacenza, 18 a Modena, 16 a Parma e 7 a Rimini. E passano da 1.033 di ieri a 1.224 i tamponi refertati.

Numero Verde regionale 800 033 033
Numero verde ministero della Salute 1500
In caso di emergenze non recarsi nei pronti soccorso ma chiamare il 118

Anche oggi si conferma che nessuno dei nuovi pazienti è in terapia intensiva (dove rimangono i 6 comunicati ieri), e la maggior parte si trova in condizioni non gravi; molti sono asintomatici o presentano sintomi modesti (febbricola e lieve tosse). Complessivamente, oltre la metà delle persone positive è in isolamento a casa.

Rispetto a ieri pomeriggio, quando i casi positivi erano 97, ci sono dunque 18 casi in più, di cui 11 a Piacenza, 6 a Parma e 1 a Rimini. Rimane invece invariata la situazione a Modena, con 18 casi.

Segui la situazione in Emilia Romagna >>>>

Ausl Imola >>>>

Ausl Bologna >>>>

Ausl Romagna >>>>

Nuovo coronavirus, tutte le azioni per ridurre il rischio di contagio >>>>