Imola. E’ stata ritrovata il 29 febbraio mattina all’alba, una donna italiana sulla quarantina che ieri pomeriggio si era allontanata da casa senza fare più ritorno.

Nella tarda serata di ieri, il marito e i familiari, non vedendola rientrare, hanno chiesto aiuto ai carabinieri della Stazione di Dozza che si sono attivati tutta la notte nelle ricerche della donna, anche con l’ausilio di militari liberi dal servizio e unitamente ai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Imola, al Corpo Guardie Ambientali Metropolitane e ai Vigili del Fuoco di Bologna che hanno impiegato i cani specializzati nella ricerca delle persone scomparse.

Sono stati proprio i cani a rintracciare la donna in un fossato adiacente alla via Valsellustra. Soccorsa dai sanitari del 118, la donna, incosciente a causa di uno stato d’ipotermia provocato dalle basse temperature che si sono abbattute nella notte, è stata trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Imola e ricoverata nel Reparto di Rianimazione in prognosi riservata.