Imola. Il Gruppo Hera conferma la propria adesione a ‘M’illumino di meno’, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, lanciata da Caterpillar e da Radio 2, la cui ricorrenza quest’anno cadrà venerdì 6 marzo. Per questo motivo, in quella serata, le luci della centrale di cogenerazione nella sede Hera di via Casalegno a Imola rimarranno simbolicamente spente.

Gruppo Hera: entro il 2030 un risparmio del 10% sui propri consumi – L’attenzione al contenimento dei consumi interni e al miglioramento della propria prestazione energetica è un elemento chiave nella strategia aziendale del Gruppo Hera, che da sei anni ha la certificazione volontaria ISO 50001 del proprio sistema di gestione dell’energia. L’impegno della multiutility si attua attraverso piani pluriennali finalizzati al conseguimento di risparmi energetici. L’obiettivo, che dovrebbe essere raggiunto a fine anno, è un risparmio del 5% rispetto ai consumi 2013, dato che dovrebbe aumentare ulteriormente, fino ad arrivare al 10% entro il 2030. Consumi che, per quanto riguarda l’intero perimetro del Gruppo, sono già alimentati al 100% da energia proveniente da fonti rinnovabili.

Le forniture energetiche ‘green’ riservate ai clienti – Proprio per creare valore condiviso attraverso un’interazione virtuosa con i propri clienti, in piena sintonia con gli obiettivi di decarbonizzazione nazionali e comunitari, il Gruppo Hera punta a diffondere sempre più le forniture energetiche da fonte rinnovabile, anche attraverso offerte mirate, come ‘Hera Impronta Zero’. Basti pensare che, solo nel 2018, il Gruppo ha fornito ai propri clienti 1.193 GWh di energia elettrica ‘green’. L’obiettivo è arrivare a un’adesione a offerte ‘verdi’ pari al 60% entro il 2030. Per sensibilizzare i clienti a un uso consapevole delle risorse, tra cui quella energetica, la multiutility ha messo loro a disposizione gratuitamente ‘il diario dei consumi’, grazie al quale possono verificare i propri consumi giornalieri e agire, di conseguenza, sui propri comportamenti, rendendoli più virtuosi e ottenendo, così, maggiore risparmio in bolletta e minore impatto sull’ambiente.

L’impegno della multiutility nella creazione di nuove aree verdi – L’edizione 2020 di “M’illumino di meno” è dedicata anche al tema dell’aumento delle superfici verdi disponibili, ambito in cui il Gruppo Hera è impegnato da anni. Ad esempio, per orientare sempre più la scelta dei propri clienti verso la ricezione della bolletta in formato elettronico, ha lanciato, già nel 2012, la campagna “elimina la bolletta, regala un albero”, che ha permesso di mettere a dimora un migliaio di nuove piante nel territorio regionale. Inoltre, nell’ambito del programma HeraSolidale, che promuove fra dipendenti e clienti azioni di sostegno a progetti sociali e ambientali, nel triennio 2020-2022 Hera supporterà Treedom, piattaforma web che, dal 2010 ad oggi, ha consentito di mettere a dimora più di 900mila alberi in Italia, Africa, America Latina e Asia.

Un report dedicato alle iniziative di risparmio energetico – Questi e altri progetti sono rendicontati nel report Valore all’Energia, disponibile online e presso gli sportelli clienti.