Imola. Ecco alcune informazioni riguardo ai mercati in città, viste le più recenti disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Emilia Romagna in seguito all’emergenza Coronavirus.

Mercato Ambulante – Sono sospesi i mercati ordinari e straordinari, i mercati a merceologia esclusiva e i mercatini e le fiere. Pertanto il Mercato trisettimanale del Centro e i mercati dei quartieri e delle frazioni non si svolgeranno. Eccezione fatta per i soli banchi alimentari del mercato del sabato in Pedagna.

Mercato Agroalimentare di Viale Rivalta 10/12 – Verrà effettuato regolarmente martedì e giovedì dalle ore 8.00 alle ore  10.15; sabato dalle ore  8.00 alle ore 11.00.

Mercato della Terra di Slow Food – Verrà effettuato regolarmente il venerdì dalle 16 alle 19.

Mercato coperto ‘Il Borghetto’ – Il mercato coperto ‘Il Borghetto’ effettuerà le aperture abituali senza limitazione alcuna per le attività alimentari. Le attività non alimentari dovranno restare chiuse i festivi ed i prefestivi.

Per i pubblici esercizi (bar e ristoranti), ovvero tutte le attività che prevedono la somministrazione ed il consumo sul posto e quelle che prevedono l’asporto (compresi preparazione di pasti da portar via “take-away” quali a titolo d’esempio rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio che non dispongono di posti a sedere) si ribadisce che possono rimanere aperte dal lunedì al venerdì dalle 6 alle 18 (osserveranno anche la chiusura al pubblico per l’intera giornata nei giorni festivi e prefestivi).

Per tutte queste attività è comunque sempre consentito, nel rispetto delle norme vigenti in materia, il servizio di consegna presso il domicilio o la residenza del cliente, con la prescrizione per chi organizza l’attività di consegna a domicilio di evitare che il momento della consegna preveda contatti personali. Il trasporto dovrà essere effettuato con appositi contenitori per alimenti atti a non interrompere la catena caldo/freddo.

Alberghi, agriturismi che effettuano servizio di alloggio, villaggi turistici, campeggi, Ostelli e Bed & Breakfast – E’ concesso continuare ad erogare pasti unicamente ai clienti che vi soggiornano

Attività commerciali – Medi e grandi strutture di vendita, esercizi commerciali all’interno di centri commerciali (e strutture assimilabili ad un centro commerciale) effettueranno chiusure nei giorni festivi e prefestivi, ad eccezione di farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari.

Estetica, Acconciatura e Tatuaggi – Gli addetti a contatto con i clienti devono indossare una mascherina e guanti monouso, lavarsi le mani tra un cliente e l’altro con gel idroalcolico e pulire le superfici con soluzioni a base di alcol o cloro.

Accessi contingentati – In tutti i casi, il gestore delle attività soprarichiamate devono garantire un accesso con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali e tali da garantire la distanza di sicurezza interpersonale almeno di 1 metro.