Il sindaco di Castel San Pietro Fausto Tinti

Castel San Pietro (Bo). Preso atto dell’evolversi della situazione epidemiologica, del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e dell’accertamento dei primi casi positivi da Coronavirus sul territorio di Castel San Pietro Terme, il sindaco Fausto Tinti annuncia l’arrivo di un’ordinanza ad hoc sui parchi pubblici.

“Care cittadine e cittadini, buongiorno. Vi annuncio che è in arrivo un’ordinanza sui parchi pubblici, rafforzativa di quanto già prescritto dall’ultimo decreto emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – scrive Tinti -. Decretare che è possibile uscire solo per comprovate esigenze di lavoro, di salute e di approvvigionamento di generi alimentari ed evitare gli assembramenti significa letteralmente che è necessario uscire solo per comprovate esigenze di lavoro, di salute e di approvvigionamento di generi alimentari ed evitare gli assembramenti. L’ordinanza vieterà l’uso dell’area  giochi per i bambini, che può essere veicolo di diffusione del contagio, lo svolgimento di giochi e sport di squadra e tutti gli assembramenti in genere. Iniziamo a rispettare queste dure ma semplici  indicazioni da subito. Grazie per la collaborazione, io mi fido di voi. Il vostro sindaco”.

Ecco in sintesi l’ordinanza valida fino al 25 marzo che ordina la chiusura al pubblico dei cimiteri, garantendo comunque l’erogazione del servizio di trasporto, ricevimento e tumulazione delle salme alla sola presenza dei parenti più stretti; l’accesso alle aree di sgambamento cani limitato ad una persona per volta; il divieto di qualsiasi forma di gioco di squadra; il divieto di accesso alle aree gioco pubbliche per bambini; il divieto di raggruppamenti anche solo temporanei in prossimità di attività di vendita e servizi derogati dal Dpcm dell’11 marzo 2020, in assenza del rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone”.