Imola. Prime denunce, da parte dei carabinieri anche nel territorio del circondario per inosservanza alle norme del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri per ridurre al minimo possibile i contagi da Coronavirus. Il 12 marzo, i militari dell’Arma nei loro controlli sul territorio della provincia di Bologna hanno provveduto a denunciare una cinquantina di persone con un incremento significativo rispetto all’11 marzo.

Fra queste, sei sono state fatte nell’Imolese. Si tratta di quattro ciclisti, due di Imola e due di Borgo Tossignano che in gruppo si stavano allenando per le strade di Castel San Pietro. Si ricorda che si può praticare sport facendo jogging o in bicicletta purché si sia da soli e rigorosamente all’interno del proprio Comune di residenza.

Curiosa un’altra denuncia in provincia di Bologna. Sei ragazzi sono stati denunciati nella tarda serata del 12 marzo a Minerbio, perché sorpresi dai carabinieri della locale stazione mentre si stavano facendo una “birretta” all’aperto, seduti ai tavolini di un circolo sociale, regolarmente chiuso.