Imola. In periodo di emergenza per la diffusione del Coronavirus, da lunedì 16 marzo sarà la Croce Rossa di Imola ad effettuare il servizio di trasporto dializzati per le 15 persone che fino ad oggi sono state seguite da Unitalsi.

Per questi pazienti in dialisi non cambia assolutamente nulla. In pratica cambia solo l’autista del mezzo dell’Ausl di Imola, che serve per il trasporto casa-ospedale delle persone sottoposte a dialisi: non sarà un volontario dell’Unitalsi ma un operatore della Croce Rossa di Imola.

Dopo aver segnalato al Servizio Protezione civile del Comune di Imola la necessità di sostituire i volontari dell’Unitalsi con altro personale, il Comune si è subito attivato per capire la disponibilità della Croce Rossa cittadina a svolgere questa ulteriore attività al servizio del territorio.

La disponibilità espressa dalla presidente della croce Rossa di Imola, Fabrizia Fiumi, è stata immediata. Si è così arrivati a formalizzare l’accordo fra Croce Rossa e Ausl di Imola. Le persone che necessitano del trasporto (sia nel  turno del mattino sia del pomeriggio) sono state contattate da Ausl e Croce Rossa per essere informate e rassicurate che per loro nulla cambia.

L’intervento degli operatori della Croce Rossa si protrarrà fino alla cessata emergenza legata alla diffusione del Coronavirus.